Variazioni al bilancio per un milione di euro

CONSIGLIO COMUNALE. L’aula approva l’ultima manovra f inanziaria dell’anno per coprire alcune spese. Programmati interventi alla viabilitàedi manutenzione nel centro storico. Alcuni consiglieri di minoranza polemici con il presidente Lorenzo Cascio. Un milione di euro: a tanto ammonta la variazione di bilancio approvata dal Coniglio comunale e che permette di svolgere numerosi lavori di manutenzione in città che interessano, tra l’altro, il centro storico, la viabilità e le infrastrutture sportive. La variazione, che rispetta gli equilibri e i vincoli di bilancio, è stata autorizzata dal ministero dell’Economia in virtù della tenuta in ordine dei conti da parte del Comune. Lavori per «riqualificare» Lo stanziamento aggiuntivo più cospicuo riguarda la manutenzione straordinaria delle strade, per cui sono stati previsti quasi 250mila euro, mentre 214mila euro sono stati destinati ai lavori complementari alla messa in sicurezza dell’area a valle di via Duca degli Abruzzi, interessata da una frana; a cui si aggiungono 8.000 euro come quota di compartecipazione del Comune ai lavori di riqualificazione dell’area adiacente il Parco del Carmine (il progetto complessivo è stato finanziato dalla Regione con 400mila euro). Sempre del milione di euro fanno parte i 150mila che serviranno per la manutenzione del campo di gioco del «San Giacomo», che verrà realizzata grazie a un mutuo con l’Istituto per il credito sportivo. Circa 40mila euro, invece, saranno destinati al completamento del campo di calcio a cinque di contrada Ulmi, dove verranno realizzate alcune opere complementari come l’impianto di illuminazione e il sistema di canalizzazione delle acque piovane. Stanziati anche 170mila euro per la realizzazione dell’impianto di illuminazione pubblica lungo la strada che collega le contrade Ulmi e Filci, mentre per i lavori di manutenzione al cimitero comunale sono stati previsti per 80mila euro. Altri 40mila serviranno per la sistemazione dell’area antistante l’ospedale di Salemi che funge da parcheggio. Durante la seduta, i capigruppo di maggioranza hanno proposto un emendamento per stornare altri 40mila euro in capitoli che riguardano interventi richiesti dai cittadini e attività sociali. La delibera è stata quindi votata favorevolmente dalla maggioranza e dal consigliere di minoranza Costantino Cipri. Contrari gli altri consiglieri di opposizione, che hanno lamentato la mancata possibilità di studiare adeguatamente gli atti prima della seduta. In particolare, sulle variazioni di bilancio, gli esponenti dell’opposizione hanno contestato la mancata convocazione delle commissioni per discutere gli aspetti finanziari. Le rimostranze più accese sono arrivate da Antonella Tantaro. Sul banco degli imputati è finito il presidente del Consiglio comunale Lorenzo Cascio, che ha però sottolineato che il suo compito è quello di assicurarsi che i documenti relativi alle delibere da trattare in aula siano depositate nei termini regolamentari nell’ufficio di segreteria. Anche Nicola Bendici ha avuto da ridire, invitando Cascio, «benché legalmente corretto nelle sue funzioni», a tutelare tutti i consiglieri «poiché questo è il suo ruolo», e far sì quindi che «i consiglieri di opposizione siano messi nelle condizioni di lavorare bene». Debito fuori bilancio In una seduta successiva l’aula ha riconosciuto un debito fuori bilancio di 56.700 euro in favore dei proprietari dell’ex cinema «Italia», quale risarcimento per i danni, o presunti tali, causati all’edificio dai lavori per la realizzazione della scala mobile che collega il parcheggio di via Schillaci alla via Libertà. A lamentarsi sono stati i consiglieri del gruppo «Diventerà bellissima», composto da Giuseppe Loiacono e Nicola Bendici. Il sindaco Domenico Venuti ha ricordato che «si tratta di sentenze che arrivano dal passato e di cui la mia amministrazione ha subìto gli effetti».