La Sicilia in Messico

Il gruppo folk «Sicilia bedda » è volato pochi giorni fa in Messico, dove, a Tulancingo de Bravo, nello Stato di Hidalgo, parteciperà, insieme ad altri gruppi provenienti da Ecuador, Uruguay, Polonia e Messico, al festival internazionale del folklore, che si svolgerà dal 10 al 14 ottobre. Il gruppo è nato nel 1993 con l’intento di far conoscere, attraverso la musica, le tradizioni popolari della Sicilia. Si tratterà, per «Sicilia bedda», di un’altra importante esperienza, che si somma a quelle già vissute in altre parti del mondo: nel 2015, ad esempio, il gruppo aveva partecipato ad un altro importante festival internazionale in Cina. Quest’anno, poi, «Sicilia bedda» ha ottenuto la certificazione da parte del Consiglio internazionale delle organizzazioni dei festival del folklore e delle arti tradizionali, una organizzazione culturale non governativa, partner dell’Unesco, che si pone come obiettivo quello di conservare, promuovere e diffondere la cultura tradizionale e del folklore, attraverso forme espressive come la danza, i costumi e le arti in genere. Il gruppo siciliano, rispecchiando a pieno queste caratteristiche, ha quindi ricevuto l’importante riconoscimento, a Vita, direttamente dal presidente del comitato organizzatore del festival internazionale, Alejandro Camacho González.