Il «Paes» è approvato Grazie ai «responsabili»

La delibera relativa al Piano di azione per l’energia sostenibile (voluto dalla Commissione europea con l’obiettivo di promuovere una produzione ed un utilizzo migliore delle fonti energetiche con una conseguente crescita della qualità della vita) è quindi passata all’unanimità, con il voto favorevole dei dieci consiglieri presenti. Erano assenti, oltre ai due della minoranza che hanno abbandonato l’aula per protesta, Plaia, Bruscia e Angela Zummo, questi ultimi tre facenti parte della maggioranza (anche se Plaia ha assunto da alcuni mesi una posizione critica e si è «messo in proprio»). La maggioranza poteva quindi contare su sette presenze in aula. Di conseguenza, se i tre consiglieri di minoranza avessero lasciato anch’essi l’aula, sarebbe mancato il numero legale (che deve essere di otto) e la seduta sarebbe stata prima rinviata di un’ora e poi, in caso di ulteriore mancanza del numero minimo, spostata di ventiquatt’ore: il che avrebbe comportato per il Comune la perdita della possibilità di accedere ai finanziamenti per la riduzione dei consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche, visto che la data ultima per presentare i progetti era l’indomani. Va dunque sottolineato, in questo caso, l’alto senso di responsabilità che hanno mostrato sia Tarantolo che la Renda (nella foto) e la Ienna, che sono rimasti ai loro posti consentendo la prosecuzione della seduta. Ad esporre il Piano al Consiglio è stato il professionista esterno incaricato della sua redazione, l’architetto ennese Mirco Alvano, che ha anzitutto sottolineato la «preziosa collaborazione ricevuta dagli uffici comunali» e in particolare dal settore tecnico. Il «Paes», ha detto, è un’opportunità per accedere ai fondi comunitari, i quali, «per ogni linea di intervento, richiedono la coerenza con il piano dell’energia sostenibile ». Tarantolo è intervenuto nel dibattito sottolineando i meriti della precedente amministrazione, che, a suo dire, «ha lavorato bene nel settore dell’efficientamento energetico».