Alloggi popolari Minoranza apre polemica

Gli alloggi popolari «a canone sostenibile» di viale Empedocle, dopo oltre due anni dalla pubblicazione del bando da parte dello Iacp di Trapani (agosto 2015), non sono stati ancora assegnati. I consiglieri di minoranza Nicola Di Girolamo e Marusckha Zummo (nella foto) se la prendono con l’amministrazione comunale. Nel marzo del 2016, ricordano i consiglieri, era stata pubblicata la graduatoria provvisoria, «redatta da una commissione istituita dallo Iacp con la presenza del responsabile dell’Area amministrativa del Comune e del vicesindaco». Occorreva a quel punto «verificare i requisiti dichiarati dagli aventi diritto e procedere alla definizione e pubblicazione della graduatoria definitiva, passo essenziale per l’assegnazione degli alloggi». Con la collocazone a riposo del responsabile dell’Area amministrativa, però, lamentano i consiglieri, «l’intera procedura si è arenata», anche perché le competenze si rimpallano «da un ufficio all’altro». Dopo oltre due anni, quindi, «non si intravede la fine di questo percorso». Anzi, «le competenze per la definizione della procedura sono passate al responsabile della Polizia municipale», che è «un organo di controllo». Da ciò, secondo i consiglieri, il rischio di illegittimità degli atti.