Unicef. «Scuola amica». Presentato il progetto

Lo scorso 16 novembre, all’Ufficio scolastico provinciale, alla presenza di Mimma Gaglio, responsabile del progetto Miur-Unicef «Scuola amica – Per ogni bambino la giusta opportunità», e del presidente provinciale dell’Unicef Gaspare Majelli, s’è tenuto l’incontro di presentazione (nella foto un momento) del progetto indirizzato ai docenti referenti delle scuole che hanno dato la loro adesione. Tanti gli istituti scolastici, ubicati nei vari comuni della provincia, che hanno “sposato” «Scuola amica»: tra essi, a Calatafimi l’Istituto comprensivo «Vivona»; a Vita il «Sicomo»; a Castelvetrano il comprensivo «Lombardo Radice- Pappalardo» e il Circolo didattico «Ruggero Settimo»; a Partanna il comprensivo «Rita Levi Montalcini». I vari ordini di scuola dovranno promuovere percorsi educativi e didattici volti alla sperimentazione dei contenuti della convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, con un richiamo costante ai principi di equità e di non discriminazione. Alcuni Istituti superiori realizzeranno, all’interno dello stesso progetto la cosiddetta «alternanza scuola- lavoro». Vari i materiali messi a disposizione delle diverse scuole dall’Unicef: video, infografiche, slide, pubblicazioni, guide per i docenti e kit didattici.