Salemi. Incisioni di Sessa Collocate a Sant’Agostino

Dieci incisioni raffiguranti i luoghi garibaldini, donate al Comune di Salemi nel 2011, hanno trovato spazio all’interno degli uffici dell’ente al complesso di Sant’Agostino. Il dono arriva dal pittore e grafico palermitano Aldo Sessa, che in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia aveva realizzato le opere per celebrare anche l’impresa dei Mille di Garibaldi, che nel 1860 fece di Salemi, simbolicamente, la prima capitale d’Italia. La raccolta «Sicilia – Luoghi della memoria garibaldina» è composta da incisioni realizzate con la tecnica del «puntinismo ». Le opere sono state ora installate nella sede del Comune: presenti, oltre all’artista, il vicesindaco Calogero Angelo e l’assessore al Turismo Vito Scalisi. Il sindaco Venuti e l’intera amministrazione comunale hanno voluto ringraziare Sessa «dando alle sue opere la giusta collocazione all’interno della casa di tutti i salemitani». Sessa ha conseguito il titolo di maestro d’arte all’Istituto d’arte di Palermo. Ha insegnato Disegno e Storia dell’arte in diversi Istituti superiori del Veneto e della Sicilia. Sue opere sono esposte in mostre permanenti e in possesso di collezionisti privati. (Nella foto il vicesindaco Angelo, l’artista Sessa e l’assessore al Turismo Scalisi)