Liquidate le parcelle al revisore e all’esperto

È tempo, per il Comune di Gibellina, di ottemperare agli impegni di pagamento per le prestazioni ricevute da due figure che all’interno delle mura comunali svolgono importanti compiti, ovvero il revisore dei conti e l’esperto del sindaco in materia economico-finanziaria. Per ciò che concerne il revisore (organo di controllo che ha il compito di appurare che il bilancio di previsione e il rendiconto di gestione siano stati redatti in modo conforme alle norme), l’attuale, Giovan Battista Racalbuto, è stato «eletto», dopo una complessa procedura di selezione, dal Consiglio comunale nella seduta del 18 novembre 2016. Il suo incarico scadrà nel 2019. Nei giorni scorsi gli uffici dell’ente hanno proceduto alla liquidazione del secondo semestre del 2017, dal primo luglio al 31 dicembre, per un totale di 3.172 euro. La stessa cosa è avvenuta nei confronti di Girolama (detta Mimma) Mauro, responsabile dell’Area finanziaria del Comune di Santa Ninfa, chiamata nei mesi scorsi dal sindaco Sutera a ricoprire l’incarico di esperta in materia economicofinanziaria per dieci mesi, con possibilità di proroga. La Mauro, «in servizio» dal 9 settembre dell’anno scorso, redige periodicamente pareri, assicurando la propria presenza nell’Ufficio di Gabinetto del sindaco per almeno 8 ore a settimana (compatibilmente con l’orario di lavoro che la dipendente già svolge a Santa Ninfa), al fine «di consentire una razionale destinazione delle risorse pubbliche, rispettando i principi di economicità». In una lettera, il primo cittadino ha attestato il sapiente lavoro svolto dalla Mauro, che ha supportato come consulente tutte le attività legate all’adozione del piano dei conti, permettendo la corretta codifica delle operazioni contabili, «ed ha inoltre dato un grosso aiuto agli uffici nell’attuazione del bilancio comunale del 2016, in particolar modo controllando la corretta ripartizione dell’avanzo di amministrazione». Per tutti questi motivi, rispettando l’accordo iniziale, che prevedeva un compenso mensile di 1.000 euro, per i mesi di novembre e dicembre è stata liquidata alla consulente la somma di 2.000 euro. Valentina Mirto