Lavori nella strada panoramica

Sono iniziati nelle scorse settimane e dovranno essere ultimati entro il 31 maggio i lavori per la riduzione del rischio crolli di massi dal costone su cui sorge il castello Eufemio (nella foto). Il progetto è stato presentato dal sindaco Sciortino nel corso di un incontro che si è tenuto nella biblioteca comunale. Sciortino ha voluto ringraziare il Genio civile di Trapani «per avere portato avanti il progetto esecutivo», e «per avere concretizzato il finanziamento che ha consentito l’esecuzione dell’intervento da parte dell’impresa», la «Priolo» di Ciminna (in provincia di Palermo). Sciortino ha annunciato anche l’imminente riapertura della strada panoramica che conduce al castello (con accesso dal belvedere «Vivona»), strada chiusa da diversi anni. Nel corso della conferenza, il primo cittadino ha ringraziato Giuseppe Vario (progettista e direttore dei lavori), Gaspare Giuseppe Motisi (ispettore di cantiere) ed Enrico Caruso (soprintendente dei Beni culturali di Trapani). L’ingegnere capo del Genio civile, Giuseppe Pirrello, ha relazionato sull’intervento, precisando di avere avuto, grazie alla collaborazione dei suoi dipendenti, l’opportunità di attingere ai fondi regionali per l’ottenimento del finanziamento di 114.005 euro, mirato alla messa in sicurezza del costone su cui sorge il Castello Eufemio e dell’area sottostante. Il progetto, per quanto riguarda la consulenza geotecnica, è stato curato dallo studio «Damiano Galbo» di Alcamo. Sono stati previsti una serie di interventi per la messa in sicurezza, mirate alla riduzione del rischio, per consentire la riapertura della strada sottostante. In particolare le opere programmate consistono nell’effettuare diverse perforazioni e chiodature a maglia nella parete e nella collocazione di un sistema di cavi di acciaio che reggono agganciata una rete a maglia anti-caduta di massi. Per l’amministrazione Sciortino la soddisfazione per il raggiungimento di un traguardo importante, che consente di aggiungere un tassello nel mosaico del quadro delle iniziative e delle attività del proprio programma, volto tra l’altro alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale, concretizzatosi con la riapertura della strada predetta e con la messa in sicurezza del costone del castello. Emilio Papa