La «sete di conoscenza»

NOTTE DEI LICEI: AL «D’AGUIRRE» DI SALEMI RIVIVE L’INSEGNAMENTO DI ARISTOTELE
IN FONDO ALL’ARTICOLO LE FOTO DELL’EVENTO
La filosofia aristotelica rivive in occasione  della «Notte nazionale del Liceo Classico», ancora una volta celebrata dal Liceo «D’Aguirre» che, con generosità d’impegno e qualità delle proposte, ha aperto le proprie porte ai futuri studenti, ai genitori e alla cittadinanza. L’Istituto ha, infatti, aderito alla quinta edizione dell’iniziativa, nata da un’idea di Rocco Schembra, docente di latino e greco al liceo «Gulli e Pennisi» di Acireale. Dalle 18 fino a mezzanotte, gli studenti, supportati come sempre dai loro docenti, hanno dato vita ad una serie di attività creative che veicolano l’importanza dell’identità e del valore, ancora attuale e mai tramontato, degli studi classici. Il filo conduttore è stata la sete di conoscenza, presentata e vissuta in maniera tridimensionale dalla figura di Ulisse, proposto attraverso testi di  Omero,  Dante, Levi, Pascoli, Kavafis e Tennyson, ma anche  attraverso la  rappresentazione drammatica del processo a  Galileo Galilei, la raffinata ricostruzione della biblioteca ellenistica di Alessandria, popolata da filologi e poeti,  l’intensa rappresentazione a metà tra narrazione e performance teatrale  del  Frankenstein di Mary Shelley, la straordinaria Pizia, oracolo di Apollo e la spiritosissima sfilata con dialoghi dei personaggi, da Prometeo a l’uomo sulla luna. Di forte impatto il flash mob di Ulisse e le sirene e l’installazione raffigurante l’albero della conoscenza. Durante la serata non sono mancati i momenti di condivisione, come il «banchetto dei Feaci» con l’arrivo di Ulisse alla corte del re Alcinoo, con brani tratti dall’Odissea e successiva apertura della mensa agli ospiti intervenuti numerosissimi. Uno spazio è stato dedicato anche agli studenti delle scuole medie, che hanno partecipato a dicembre alla prima edizione dell’art-contest «Amore e Psiche». Un ringraziamento il dirigente scolastico Francesca Accardo lo ha indirizzato agli studenti, ai docenti, agli ex studenti del liceo, ai genitori, al personale non docente della scuola, a Leonardo Timpone per la mostra fotografica «Alla scoperta del mondo antico», alle associazioni del territorio «Pro Loco» e  «Xaire», ai «Vivai del Belice  ed al sindaco Venuti per aver patrocinato la manifestazione.
Le foto ad alta risoluzione si possono scaricare seguendo il link:
https://drive.google.com/drive/folders/1uR5i3Sy6oSP3Wcmb496v2KbZpTZdcIq4?usp=sharing