Intervento va «in porto»

VERDE PUBBLICO. Scatta però sanzione per la ditta. La pubblicazione, nella scorsa primavera, della foto che “immortalava” le pessime condizioni in cui versava la zona circostante Palazzo Di Lorenzo, meta di molti turisti, aveva suscitato accese polemiche. La foto aveva provocato una catena di lamentele da parte di molti cittadini su una generale trascuratezza del verde pubblico. A placare gli animi ci aveva provato l’assessore all’Ambiente Antonio Ferro, il quale aveva spiegato che buona parte dei lavori erano cominciati e, come chiarito anche dal sindaco Sutera, per accelerare tale processo di “pulizia” era stata indetta una gara, che invitava cinque operatori iscritti nell’elenco delle imprese agricole a presentare istanza di partecipazione per la manutenzione. L’azienda sarebbe poi stata scelta in base all’offerta economica ritenuta più conveniente dal Comune. Al termine del periodo concesso per presentare le proposte, però, nessuna offerta era pervenuta all’ente, che ha quindi indetto una nuova gara, basandosi sempre sullo stesso criterio di scelta. Finalmente, alla fine di questo ulteriore processo, è stata individuata l’impresa che ha fatto i lavori, la «Scibilia Service», che aveva proposto un ribasso percentuale del 29,10 per cento sull’importo posto a base d’asta, per una cifra di 11.707 euro. Dopo l’ultimazione dei lavori, l’amministrazione ha però proceduto a sanzionare l’azienda, comminandole un’ammenda di 1.707 euro per la mancata esecuzione a regola d’arte del servizio in alcune aree previste dal progetto. All’impresa, nei giorni scorsi, è stata quindi liquidata la somma di 9.308 euro. (Nella foto un’area a verde) (v.m.)