Inaugurazione dell’anno scolastico alla Giuseppe Garibaldi-Giovanni Paolo II di Salemi – Tutte le foto della manifestazione

In un tripudio di bandiere dell’Italia e dell’Europa, sventolate dagli studenti dell’Istituto comprensivo «Giuseppe Garibaldi-Giovanni Paolo II», si è inaugurato il nuovo anno scolastico. Alla manifestazione, che si è svolta all’auditorium della sede centrale, hanno partecipato la dirigente d’ambito territoriale di Trapani, Fiorella Palumbo; le autorità del territorio; i rappresentanti dei Consigli comunali dei ragazzi; i sindaci di Salemi e Gibellina, Domenico Venuti e Salvatore Sutera; gli assessori gibellinesi alla Cultura e all’Istruzione, Tanino Bonifacio e Daniela Giordano; il vicario del vescovo, don Vincenzo Greco; l’arciprete di Gibellina don Salvatore Cipri; il presidente del Consiglio d’Istituto Rosario Campo, la rappresentante dei genitori Luana Lipari; il comandante dei vigili urbani di Salemi; i rappresentanti delle associazioni «Rotary», Agesci, Fidapa e Protezione civile.
Tra le tematiche affrontate, ampio spazio è stato dedicato al concetto di cittadinanza consapevole verso cui convergeranno tutte le attività proposte durante l’anno. «Colori…amo il mondo» è lo slogan che racchiude non solo il rispetto dei luoghi fisici ma soprattutto il riconoscimento di diritti e doveri di cui ciascun individuo è portatore. Il dirigente scolastico Salvino Amico anche quest’anno farà da garante affinché tutti i soggetti attivi della scuola e del territorio (alunni, docenti, genitori ed enti esterni) si adoperino nella realizzazione di interventi per la promozione del rispetto del sé e dell’altro. Sviluppo della cittadinanza consapevole, della cittadinanza attiva, della cittadinanza digitale e sviluppo del pensiero computazionale saranno le finalità programmatiche della scuola.
La Palumbo ha sottolineato quanto sia importante il ruolo della scuola nella formazione di cittadini consapevoli e ha risposto ad alcune domande sul suo delicato ruolo nella gestione dell’Ambito ierritoriale in qualità di dirigente, confrontandosi a più riprese con i giovani allievi, chiamati a partecipare al sistema sociale. «Mettiamo in comune – ha detto – la valorizzazione della scuola. Affido a voi il compito di valorizzarla insieme ai vostri insegnanti». La Palumbo ha poi invitato a «cogliere tutto ciò che è positivo e socializzarlo». Si è infine detta felice della collaborazione tra istituzioni ed ha ringraziato per la «ospitalità festosa». Il dirigente Salvino Amico, dal canto suo, ha ringraziato la Palumbo per la disponibilità a partecipare, i docenti, il personale della scuola, le istituzioni e gli studenti, di cui ha sottolineato l’impegno profuso nell’affrontare le nuove sfide educative.
La manifestazione si è conclusa con la lettura, da parte degli studenti delle quinte classi, di testi sui diritti dei bambini e con la performance canora dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado.