«English camp» per trentadue studenti

SALEMI. Al plesso «Cappuccini» del comprensivo «Garibaldi-Giovanni Paolo II».Una full immersion di cinque giorni nella lingua e nella cultura inglese per trentadue giovanissimi studenti dell’Istituto comprensivo «Giuseppe Garibaldi-Giovanni Paolo II» di Salemi. Ad organizzare il campus, che si è tenuto dal 12 al 17 giugno, nel plesso Cappuccini, in via San Leonardo, l’Istituto diretto da Salvino Amico in collaborazione con la «Gallery teachers», società inglese con sede a Londra Harrow specializzata nella promozione della lingua e della cultura d’oltremanica, la cui peculiarità è quella di offrire percorsi didattici innovativi con insegnanti di madrelingua. Le attività del campus estivo, denominato «Go create english camp», sono state le più disparate. La “chiave” del percorso didattico era comunque la comunicazione: gli studenti sono stati stimolati ad usare la lingua in modo attivo, come strumento indispensabile per l’interazione con gli altri. Le attività hanno previsto un test di ingresso che è servito per valutare e quindi inserire gli studenti nella classe più adatta al loro livello; trenta ore di lezione a settimana, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 (con pranzo a sacco), tenute da insegnanti di madrelingua specializzati nello stimolare l’apprendimento della lingua inglese con l’ausilio di testi tradizionali, ma soprattutto con la musica, il ballo e il gioco; un progetto finale consistente nella realizzazione di uno spettacolo alla presenza dei genitori, che si è tenuto il 17 giugno e nel corso del quale gli studenti hanno messo in pratica quanto appreso durante il corso. Alla fine, a ciascuno di loro è stato consegnato un attestato di partecipazione con il livello linguistico raggiunto. Gli studenti coinvolti provenivano dai vari plessi dell’Istituto: Ulmi, «San Leonardo», Cappuccini, Piano Fileccia, scuola media di Salemi, «San Francesco» di Gibellina e scuola media di Gibellina. A coordinare il progetto, per conto dell’Istituto, è stata l’insegnante Francesca Grazia Clemenza. Per il dirigente scolastico Salvino Amico, «la collaborazione proficua tra il nostro Istituto e “Gallery teachers” offre ampie possibilità formative ai nostri giovani studenti: un investimento importante per il loro futuro». (Nella foto i giovanissimi studenti impegnati nel campus mostrano orgogliosi l’attestato di partecipazione conseguito)