Cene di San Giuseppe a Menfi

I cittadini di Menfi hanno per San Giuseppe una devozione particolare che li porta a festeggiare il Patriarca due volte l’anno: il 19 Marzo, data stabilita dalla Chiesa e la seconda domenica di Agosto come ringraziamento per il raccolto estivo, anche in segno di accoglienza ai compatrioti all’estero e nel Nord Italia, che in quel periodo ritornano a trovare le famiglie.
Nella tradizione popolare si festeggia San Giuseppe offrendo al Patriarca un Altare o Tavolata in segno di ringraziamento per una grazia ricevuta.
Un atto d’immensa devozione, di grande solidarietà nel donare agli altri, ai Santi, rappresentati dalle persone più povere del paese, nonché di condivisione con tutto il resto della popolazione.
Sulla tavola diverse pietanze, dolci di ogni tipo, svariata frutta di stagione e non, cereali cotti e crudi, agrumi e foglie di alloro e per finire la condivisione della «minestra di San Giuseppe».

A Menfi questa tradizione, in cui il cibo si lega alle festività religiose, si stava perdendo.

Ma dal 2005 su imput dell’allora Arciprete don Saverio Catanzaro, l’Ufficio Intercomunale Agricoltura dell’Assessorato Regionale, coinvolge le scuole e le persone che, avendo fatto l’altare per vari anni per Grazia ricevuta (ex voto), rappresentavano la memoria di questa tradizione. Presso la Chiesa di San Giovanni si è preparato per diversi anni un Altare grazie al contributo di tutti i cittadini di Menfi.
Oggi sono 4 gli Altari: l’istituto Commerciale Don M. Arena, Chiesa di S . Giuseppe, Chiesa del Purgatorio e Circolo Operai.
Programma:
Istituto Don M. Arena Lunedì 19 dalle 11:30
Chiesa San Giuseppe Lunedì 19 Santa Messa e processione del simulacro. Al ritorno condivisione delle pietanze alle famiglie bisognose
Chiesa Purgatorio Domenica 18 alle ore 11 Santa Messa e Benedizione Altare
Circolo Operai Domenica 18 alle ore 19: 30 Benedizione dell’Altare
Lunedì 19 alle ore 20:30 distribuzione della «minestra di San Giuseppe»