Alla scoperta dei gessi

Nello spirito della riscoperta  e della valorizzazione  del territorio, la  Pro Loco Vitese ha partecipato  all’iniziativa «Salvalarte  Sicilia», portata avanti da Legambiente.  La manifestazione  si è incentrata sulla conoscenza  della pietra di gesso,  che costituisce gran parte del  substrato roccioso della Valle  del Belice.  Nella giornata dell’11 maggio,  la Pro Loco ha coinvolto  le classi prima, seconda e terza  della scuola secondaria di  primo grado «Vito Sicomo» di  Vita nella visita del Centro  «EsploraAmbiente» della Riserva  naturale «Grotta di  Santa Ninfa», dove è stato  possibile scoprire l’origine  delle rocce gessose, i vari tipi  di paesaggio che si creano in  superficie e in profondità nel  sottosuolo, grazie anche alla  spiegazione accurata della  geologa Valentina Caradonna  (presidente del Circolo Legambiente  «Valle del Belice»)  e con gli interventi di Elena  Biondo e Giulia Casamento,  quest’ultima direttore della  Riserva naturale. La mattinata  è proseguita con la visita  del centro storico di Vita: i  ragazzi delle scuole, accompagnati  dai volontari del servizio  civile, dalla presidente  della Pro Loco Vitese Maria  Scavuzzo e dal vicepresidente  Isidoro Spanò, hanno potuto  osservare l’uso della pietra di  gesso, il balatino grigio, utilizzato  per le parti più significative  dei fabbricati. L’antica  roccia, nel corso dei decenni, è  stata utilizzata soprattutto  per la realizzazione dei portali  di ingresso, che sono divenuti  simbolo del comune di  Vita.  Ospiti della giornata i volontari  del servizio civile delle  Pro Loco di Partanna e Gibellina.  (Nella foto i partecipanti  alla manifestazione)  Simona Montalbano