Agevolazioni per la Tari

SALEMI. Beneficio per le fasce meno abbienti. A Salemi sono in arrivo le riduzioni Tari (la tassa sui rifiuti) per le fasce deboli di contribuenti. Il Consiglio comunale, in una delle ultime sedute, ha infatti approvato la delibera della Giunta che fissa in 18mila euro i limiti di spesa per l’applicazione delle agevolazioni sulla tassa per il 2017. Lo hanno comunicato all’aula il sindaco Venuti e l’assessore al Bilancio Leonardo Costa (nella foto). Sono state previste due fasce di beneficiari per gli sconti: i contribuenti con un Isee da zero a 2.500 euro potranno chiedere l’esenzione totale della Tari, mentre per coloro che hanno un indicatore economico da 2.501 a 5.000 euro sarà possibile una riduzione del 40 per cento. La delibera prevede inoltre un taglio del 30 per cento della tassa per le famiglie con un portatore di handicap grave e, infine, una riduzione del 20 per cento per chi adotterà uno spazio verde comunale impegnandosi a mantenerne la pulizia e il decoro. Gli aventi diritto potranno presentare le richieste per le agevolazioni, corredate dalle dichiarazioni Isee, agli uffici del Comune entro trenta giorni dalla pubblicazione del bando. «Abbiamo dato seguito a un impegno assunto con il Consiglio comunale e con i cittadini – commenta Costa – nell’interesse dei salemitani che hanno diritto a questi benefici. Il provvedimento, modificato anche in seguito delle indicazioni dell’aula, consentirà ad un maggior numero di nuclei familiari di godere di un significativo risparmio. Nella situazione di una stringente crisi economica – conclude Costa – questi sono gli strumenti che necessariamente devono essere adottati per dare risposte immediate ai cittadini e alle loro necessità».